giovedì 10 gennaio 2013

Estonian Kringle... ed è subito Festa!

L'Estonian Kringle è una specialità tipica dei paesi del Grande Nord, preparata solitamente in occasione dei compleanni, è un dolce profumatissimo, formato da un impasto lievitato molto simile ad una brioche, tradizionalmente farcito con burro, cannella e cardamomo, che viene poi intrecciato e modellato a forma di corona.
Sono rimasta ammaliata dalla bellezza di questo dolce nel blog di Damiana perchè nella sua semplicità riesce a stupire con i suoi strati che sembrano balze sovrapposte e che senza troppi decori riesce a farci sognare!
Ho deciso così di personalizzarlo aromatizzandolo con la scorza del limone che adoro e utilizzando per l'impasto il lievito madre!
Bellissimo, profumato, aromatico e non troppo zuccherato... un dolce perfetto insomma per portare ovunque lo desideriamo un'aria di festa !

Ingredienti:

120 ml di latte tiepido
40 g. di burro morbido
2 tuorli
300 g. di farina 00
un pizzico di sale
un cucchiaino di zucchero o miele
un cucchiaio di zucchero
un cucchiaino di estratto di vaniglia
21 g. di lievito madre secco

per ungere la sfoglia:

40 g. di burro morbido
scorza grattugiata di un limone BIO
succo di un'arancia BIO
2 cucchiai di zucchero
100 g. di mandorle macinate

Sciogliere il lievito sbriciolato nel latte tiepido,insieme al miele o al cucchiaino di  zucchero.
Lasciare fermentare una decina di minuti ed unirlo alla farina, alla vaniglia, allo zucchero, ai tuorli ed al burro fuso insieme al pizzico di sale. Impastare prima nella ciotola, poi versare il composto sulla spianatoia ed impastare bene per una decina di minuti, fino a quando non si otterrà un impasto bello lucido.
Coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio in luogo caldo.
Intanto ammorbidire il burro e tritare nel mixer lo zucchero della farcitura, le scorze senza la parte bianca dei limoni e le mandorle.
Si otterrà una polvere che poi si stenderà sul burro.
Riprendere l'impasto e stendere in un rettangolo di circa un cm,che andrà unto con il burro ammorbidito con il succo dell'arancia e poi spolverato con la miscela di mandorle, zucchero e scorza dei limoni.
Arrotolare per il senso della lunghezza ed incidere il rotolo ottenuto per tutta la lunghezza.
Incrociare i due rotolini formando una treccia ed unire le estremità, creando così una corona, che può essere ulteriormente unta con la miscela di burro e zucchero.
Far lievitare ancora e infornare a 180° per trenta minuti, mettendo nel forno una ciotola con acqua.

Ritengo che questa torta sia così caratteristica per la sua forma intrecciata e per il suo aroma dolce che ho voluto arricchirla solo con qualche zuccherino a foma di fiocco di neve.
Poichè per far festa basta davvero poco... stare insieme nel caldo degli affetti e condividere una fetta di torta fatta con il cuore credo sia la più felice aria di festa che ci possa essere!

Per questi motivi partecipo con questa delizia al contest Aria di Festa... Torte da Sogno: nella sezione torte varie decorate!


Curiosità:  La parola kringle in norvegese significa "chiocciola" ed esistono kringla (al plurale si dice così) danesi e norvegesi che ricordano molto i pretzel tedeschi. 
Sul kringle estone, invece, non si trovano molte informazioni. Evidentemente la parola kringle (ma anche kringel e kringla) è usata solo per far riferimento alla forma, che anche in questo caso è intrecciata ed arrotolata, ma l'impasto è completamente diverso.

Io sono curiosa e Tu? Partecipa con me a "Cucinando Curiosando"!



7 commenti:

  1. Complimenti, è bellissimo!! Più lo vedo e più mi affascina , questo dolce è davvero particolare e poi tu l'hai preparato col mio lievito preferito:bravissima!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Sandra!
    Trovo che il lievito madre sia davvero meraviglioso!
    Da quando l'ho scoperto cerco di utilizzarlo in sostituzione di altri lieviti e devo dire che mi stò trovando molto bene... i lievitati ne giovano tantissimo!

    RispondiElimina
  3. questa torta è così particolare! brava! in bocca al lupo e ovviamente grazie per questa bella ricetta!

    RispondiElimina
  4. Lo sapevo che mi sarebbe piaciuto il tuo blog! E questa ricetta è letteralmente "affascinante"!
    Brava!
    a presto e grazie ancora per essere passata dal mio blog...così ho potuto conoscerti! Brava anche a kreattiva!! ;)
    a presto!

    RispondiElimina
  5. @ Grazie Aria è davvero un piacere partecipare al tuo contest!

    @ Benvenuta Bianca! Una dolce che affascina e che ha un sapore davvero meraviglioso!

    RispondiElimina
  6. Ma che bella ricetta...mi piace moltissimo! Mi sembra di sentirne il profumo... questo dolce è davvero delizioso e la curiosità è interessantissima, inserisco subito la ricetta!
    Grazie per aver regalato questa delizia alla mia rubrica, in bocca al lupo e non dimenticare di far votare la tua ricetta sulla mia pagina Fb.
    http://www.facebook.com/media/set/?set=a.174042999409128.60724.107575629389199&type=3
    Un bacio e buona giornata
    Paola

    RispondiElimina
  7. Ciao e grazie per avermi dato l'opportunità di partecipare al tuo splendido contest!
    Questo dolce mi ha incuriosito da subito e quindi ho pensato che fosse perfettamente a tema con il tuo contest! Inoltre è davvero delizioso! :)

    Buona Giornata!

    RispondiElimina